scrolldown-bgscrolldown-active
arrow-down
INTRODUZIONE
La filosofia di investimento
Il Fondo si occupa di acquistare auto d'epoca da restaurare e valorizzare attraverso eventi promozionali di vario genere, con l'obiettivo di vendere le auto ad un prezzo maggiorato. Le attività promozionali comprendono eventi dedicati, partecipazione a concorsi di eleganza, rievocazioni storiche, partecipazione ad eventi educativi e scolastici, accordi con musei per mostre temporanee. Il prezzo di acquisto previsto di ciascuna vettura dovrà essere compreso nell'intervallo da 30.000 a 6 milioni di euro. I paesi di origine includono Europa (inclusi Regno Unito e Svizzera) e Nord America. Le auto saranno custodite in un parcheggio-caveau situato in Svizzera e riceveranno attività di manutenzione costante da personale altamente specializzato.
I criteri di selezione delle auto
Per la selezione delle vetture, il Fondo farà il riferimento principale alla definizione di "veicolo storico" della FIVA (Fédération Internationale des Véhicules Anciens), secondo la quale un'auto d'epoca può essere definita un veicolo stradale a propulsione meccanica, che è di almeno 30 anni, che sia conservata e mantenuta in uno stato storicamente corretto, non utilizzato come mezzo di trasporto quotidiano e che, di conseguenza, fa parte del nostro patrimonio tecnico e culturale.
I criteri di selezione delle auto
Per la selezione delle vetture, il Fondo farà il riferimento principale alla definizione di "veicolo storico" della FIVA (Fédération Internationale des Véhicules Anciens), secondo la quale un'auto d'epoca può essere definita un veicolo stradale a propulsione meccanica, che è di almeno 30 anni, che sia conservata e mantenuta in uno stato storicamente corretto, non utilizzato come mezzo di trasporto quotidiano e che, di conseguenza, fa parte del nostro patrimonio tecnico e culturale.
Le Instant Classic
Tuttavia, i principi non sono da considerarsi vincolanti poiché nei criteri di selezione possono essere consentiti vari tipi di eccezioni.

Un esempio sono le ‘instant classic’, vetture che godono da subito di un particolare prestigio e un diffuso e riconosciuto valore di rivendita, indipendentemente dal giorno di costruzione e dall'anno di immatricolazione, perché spesso realizzate in serie limitata e, quindi, sicuramenteinteressanti per i collezionisti. Queste auto saranno uno dei principali target del Fondo.
Le Instant Classic
Tuttavia, i principi non sono da considerarsi vincolanti poiché nei criteri di selezione possono essere consentiti vari tipi di eccezioni.

Un esempio sono le ‘instant classic’, vetture che godono da subito di un particolare prestigio e un diffuso e riconosciuto valore di rivendita, indipendentemente dal giorno di costruzione e dall'anno di immatricolazione, perché spesso realizzate in serie limitata e, quindi, sicuramente interessanti per i collezionisti. Queste auto saranno uno dei principali target del Fondo.
Le informazioni di base
Hetica Klassik è un fondo di investimento chiuso di diritto Lussemburghese che investe in auto d’epoca allo scopo di valorizzarle e ricollocarle sul mercato. Il fondo ha una durata di 5 anni ed è sottoscrivibile da investitori qualificati e professionali, sia tramite canale bancario che attraverso la borsa.
Denominazione: Hetica Klassik Fund Slp
Codici ISIN:
- Classe A: “club deal” - ISIN LU2311388891
- Classe B: quota ordinaria – ISIN LU2311388974
- Classe C: conferimento auto - ISIN LU2311389196
- Classe D: certificato quotato - ISIN da emettere
Tipologia: fondo chiuso
Costituzione: Febbraio 2021
Banca Custode: BPER Bank Luxembourg
Gestore: Quality Investment Asset Management
Advisor: Hetica Capital
Auditor: Deloitte
Target: investitori qualificati e professionali
Durata: 5 anni
NAV: calcolato semestralmente
(per le altre informazioni si veda il Prospetto Informativo)

Auto d'epoca, opere d'arte in movimento

arrow-down
Conoscere il mercato
Il mercato delle auto d’epoca ha sperimentato una crescita esponenziale nell’ultimo decennio, sia riguardo al volume d’affari delle attività legate al settore che al pubblico di amatori e visitatori.

Le auto d’epoca generano solo in Italia un volume d’affari di € 2,3 miliardi all’anno, includendo gli scambi, la manutenzione, il turismo, le gare ed i raduni che girano attorno a questo settore.

Solo in Italia, ad oggi si contano oltre 375.000 auto storiche, certificate ASI/ FIVA.

I Paesi maggiormente interessati a questo fenomeno in Europa sono, insieme all’Italia, la Germania, l’Inghilterra, il Belgio, l’Olanda e la Francia. Oltreoceano gli Stati Uniti e il Giappone.
L’indice Knight Frank Luxury Investment riporta un aumento del 189% del valore dell'industria automobilistica da collezione negli ultimi dieci anni.
Source: Compiled by Knight Frank Research using data from Art Market Research (art, coins, furniture, jewellery, stamps and watches), Fancy Color Research Foundation (coloured diamonds), HAGI (cars), Rare Whisky 101 and Wine Owners. All data Q1 2019 except watches (Q2 2018) and coins, furniture, jewellery and stamps (Q4 2018, stamps provisional)
Da oggetto di passione a riserva di valore
Il mutato scenario macroeconomico conseguente alla discesa strutturale dei tassi di interesse crea le condizioni migliori per un cambiamento di approccio verso le auto d’epoca.

Al pari dei metalli preziosi, come oro e argento, le auto d’epoca posseggono le caratteristiche per fungere da «riserva di valore», ovvero da asset il cui valore cresce nel tempo e protegge sia dall’effetto dell’inflazione che dalla svalutazione del cambio.

Il Centro Studi di Hetica Capital osserva che il nuovo paradigma monetario di tassi reali negativi e di politiche fiscali fortemente espansive durerà ancora a lungo a causa della necessità delle banche centrali di sostenere i crescenti debiti pubblici dei Governi.

In tal senso, la domanda di auto d’epoca ed il loro valore crescerà grazie all’interessamento di nuovi segmenti di mercato alla ricerca di protezione da inflazione e svalutazione.

Il Comitato Tecnico

arrow-down
Le attività del Fondo sono supervisionate e supportati negli aspetti tecnici da un Comitato Tecnico formato da nomi di prestigio legati storicamente al mondo delle auto sia sportive che d’epoca.

Cesare Fiorio, pluri-campione mondiale di motonautica e rally, ex direttore sportivo della Ferrari, nonché uno dei massimi esperti di motorismo storico delle competizioni, oltre ad aver lavorato per i reparti sportivi di Lancia e Fiat.

Mariella Mengozzi, direttore del Museo Nazionale dell’Automobile «Avvocato Giovanni Agnelli» (M.A.U.T.O.), ex Walt Disney, ex Ferrari.

Cristina Lenoci, Avvocato amministrativista, è stata vicepresidente del Comitato esecutivo del Salone della Giustizia, e componente del Comitato scientifico della rivista giuridica online www.italiappalti.it

Giuliano Bensi, E’ Presidente del CAMET-Firenze (Club Auto Moto Epoca Toscano) e Presidente dellaCommissione Club ASI -Torino (Automotoclub Storico Italiano) con circa 160.000 iscritti.

Francesco Arcieri, Comunicazione e Ufficio stampa
francesco.arcieri@hetica.capital
Quotazione alla Borsa di Francoforte
Una della classi di azione del Fondo consiste in un certificato quotato alla Borsa di Francoforte, delvalore nominale di €10.000, che può essere sottoscritto tramite i circuiti telematici di Euroclear e Clearstream accessibile o tramite banche o tramite piattaforme di trading, come un qualsiasi altro titolo scambiato in borsa.
Quotazione in borsa
Una della classi di azione del Fondo consiste in un certificato quotato in borsa, del valore nominale di €10.000, che può essere sottoscritto tramite i circuiti telematici di Euroclear e Clearstream accessibile o tramite banche o tramite piattaforme di trading, come un qualsiasi altro titolo scambiato in borsa.
Come sottoscrivere il Fondo
Oltre al certificato quotato in borsa, il Fondo è sottoscrivibile attraverso 3 ulteriori modalità:
CLASSE «A»: quota del fondo dedicata ad investimenti superiori a €500.000;
CLASSE «B»: quota del fondo ordinaria, per investimenti superiori a €125.000;
CLASSE «C»: quota del fondo riservata a coloro che conferiscono al fondo la titolarità di un’auto(conferimento in natura).
I documenti che formano il pacchetto di sottoscrizione del fondo sono i seguenti:
Prospetto informativo
Termsheet
Modulo di sottoscrizione